MotoriDiRicerca.IT - homepage
PRINCIPALI: Descrizione dei più importanti motori di ricerca, statistiche, tabella comparativa, articoli e interviste
RICERCHE; Accesso diretto alle funzioni di ricerca dei principali motori di ricerca e meta-crawler
SUGGERIMENTI: Introduzione ai motori di ricerca. Come ottenere i migliori risultati. Domande e risposte
INSERIMENTO: Come registrare i siti Web nei motori di ricerca e figurare in testa ai risultati
motori di ricercapagina precedente
Cerca sul sito:
Newsletter gratis! Scrivi la tua e-mail:
Cerca con Yahoo! Search
  COLLEGAMENTI: Collegamento a tutti i principali motori di ricerca, nazionali, internazionali e specializzati
NOTIZIE: Tutte le ultime notizie, le informazioni e le curiosità sui motori di ricerca

Novità sul sito

Registrazione gratis
nei motori di ricerca


Libri sui
motori di ricerca


Statistiche e classifiche

Software gratuito

Che ne pensi del sito?

Dicono di noi

Pubblicità

Collegati a
MotoriDiRicerca.IT


Google: risultati generati con la matematica

Google
www.google.com
Ver.italiana: http://www.google.com/intl/it/
Tipologia: search engine
Spider: proprietario
Directory: Open Directory
Pagine: 5 miliardi
Tempi registrazione: <30gg
Pay per inclusion: no
Pay per Click: si
Minimo 0.05$ per click e 5$ per aprire un account.
Note: Il posizionamento tiene conto anche della popolarità dei siti
Google è una delle aziende con la tecnologia di ricerca più interessante. Sviluppato all'università di Stanford da Sergey Brin e Larry Page, due giovani di 26 anni laureati in scienze informatiche, ha debuttato on-line a fine settembre 1999 dopo oltre un anno di test.

La caratteristica di Google, è quella di selezionare i risultati di ricerca valutando l'importanza di ogni pagina web con metodi matematici, in base ad un controllo di oltre 500 milioni di variabili e di 2 miliardi di termini. Questa tecnologia, chiamata PageRank ed attualmente in fase di brevetto, controlla non solo il contenuto della pagina web, ma verifica anche altri eventuali siti che hanno un link verso la pagina: in base alla quantità ed al tipo di link, la pagina riceve una valutazione più o meno alta.

Altre caratteristiche di Google sono la sua velocità di esecuzione, con un tempo medio dichiarato per ogni ricerca di 0,29 secondi, e la grandezza del suo archivio che ha oltre 1 miliardo di pagine censite a cui vengono aggiunte 1,5 milioni di nuove pagine al giorno.
La convinzione di fornire risultati rilevanti, è confermata dal bottone “I'm feeling lucky” (“mi sento fortunato”), attraverso il quale l'utente può essere direttamente portato sul primo sito che Google avrebbe indicato a fronte dei termini richiesti.

Oltre a fornire la tecnologia di ricerca ad altre aziende (Virgilio e Libero/Arianna, ad esempio), Google offre servizi per la ricerca interna a grandisiti e dall'estate del 2001 anche a tutti gli utenti tramite una semplice form on-line.

Ponendosi sul mercato come società di servizi, Google ha mantenuto molto spartano il suo sito, che si contraddistingue anche per la totale assenza di pubblicità. L'unica eccezione riguarda alcune inserzioni di brevi testi promozionali, comunque inerenti le ricerche effettuate dai visitatori.

Il 9 maggio 2000, Google ha ufficialmente presentato un'interfaccia configurabile in 10 lingue, tra le quali l'italiano. L'impostazione riguarda sia l'impostazione delle funzioni del sito, sia la modalità con la quale viene effettuata la ricerca. La decisione di Google è motivata dal fatto che attualmente, oltre il 35% dei visitatori del motore di ricerca sono utenti internazionali.

A fine giugno, subito dopo l'annuncio di aver catalogato oltre un miliardo di pagine web (di cui 560 milioni acquisite per intero), Google è stato scelto da Yahoo! come base delle ricerche dei siti non presenti nel suo archivio, sostituendosi a Inktomi in questa funzione.

Agosto 2002 - AOL, grande provider statunitense e noto portale, sceglie Google come motore di ricerca per il Web, sostituendo il database di Inktomi, utilizzato per diversi anni.

Settembre 2002 - Google afferma che almeno la metà delle ricerche effettuate ogni giorno arriva dall'esterno degli Stati Uniti, tanto è vero che Google.de risulta essere la Web Property tedesca più visitata. I risultati a pagamento del suo programma AdWords Select compaiono anche sulle proprietà Ask Jeeves, quindi sia il sito Ask.com che il motore di ricerca Teoma.

Ottobre 2002 - Google aggiunge ai suoi servizi una nuova sezione dedicata alla ricercadi notizie e la presenta come un vero e proprio sito che, in automatico, estrapola le notizie più nuove e importanti da 4000 fonti diverse e autorevoli, presenti in Rete. News.Google.com è simile ad un giornale, ma senza editori umani a scegliere modificare le notizie ogni 15 minuti. Interessante la determinazionedell'ordine di visualizzazione, il ranking, delle notizie.
Questo considera la "freschezza", ma anche il numero di articoli che vertono su quell'argomento e, come sempre, la "popularity" di ogni notizia.

Novembre 2002 - Google ha affermato di aver introdotto alcune modifiche al metodo di crowling del suo database, modifiche cha hanno influito come sempre sia sul ranking sia sul traffico di moltissimi e importanti siti della Rete.
Molti di voi avranno notato come sia variato il PageRank del proprio sito, ad esempio dell'home page, senza che sia effettivamente cambiato il numero di link in entrata o in uscita. Un'ulteriore novità è la capacità di Google di inserire sempre più siti da un aggiornamento all'altro del suo database, capacità che si somma all'aumentata velocità con cui effettua il refresh delle pagine già presenti nel database. Molti sono ormai i siti che ottengono una visita giornaliera dello spider di Google, ed anche se ormai l'importanza degli elementi testuali e dell'HTML è diventata marginale nella "visione di network" in cui Google considera le nostre pagine, questo fresh-crawl offre un servizio realmente migliore per tutte quelle risorse che trovano nell'aggiornamento delle informazioni il loro valore.

Aprile 2003 - GOOGLE E IL CONTENT-TARGET ADVERTISING
Dopo l'acquisto di Blogger.com Google propone ai suoi inserzionisti una nuova possibilità per pubblicare gli annunci AdWords in pagine Web attinenti alle parole chiave prescelte. La campagna AdWords acquista quindi vasta visibilità presso un maggior numero di clienti, anche se per ora la pubblicità Content-Target è disponibile solo per le campagne AdWords
in lingua inglese e per qualsiasi delle seguenti selezioni come paese di destinazione: tutti i paesi, Stati Uniti, Regno Unito, Australia o Canada.
Al momento fanno parte del rete di distribuzione solo HowStuffWorks, Knight Ridder Digital, BURST! Media, Weather Underground e Google Groups. La tecnologia di Google analizza le pagine e rende visibili i box pubblicitari attinenti ai termini più importanti, anche se il criterio esatto per stabilire questo valore non è precisato. Come per i siti partner è sempre possibile deselezionare questa tipologia di risorsa nel pannello di gestione delle singole campagne.

Aprile 2003 - Google ha chiuso un importante accordo con Daum Communications, società nord coreana, per la fornitura di servizi di ricerca per il portale DAUM.net, uno dei principali della Corea. Conta oltre 20 milioni di utenti registrati, quasi l'80% dei navigatori coreani! Il portale in questione, come anche Yahoo! Japan, ha deciso di entrare in partnership con entrambi i player di riferimento per i paid listings, avendo da poco stretto un accordo con Overture.

Maggio 2003 - Google ha acquisito Applied Semantics, società di servizi che offre l'acquisto di nomi di dominio, pubblicità contestuale e soluzioni di information retrieval per le società. Google afferma che questo investimento permetterà non solo di stabilire una sede operativa a Santa Monica, ma anche di migliorare la loro offerta relativa all'advertising. Caso particolare, la Applied Semantics è anche uno dei primi 10 partner di Overture, cioè uno dei siti che porta più visite ai link sponsorizzati offerti dal principale competitor odierno di Google. Tutto lascia pensare che nel breve periodo Overture perderà un'importante partnership mentre Google otterrà nuova visibilità per il suo programma AdWord.

Luglio 2003 - GOOGLE E LYCOS EUROPE SI ACCORDANO
SUL CONTENT ADVERTISING.
Google fornirà spazi pubblicitari targhettizzati, in forma testuale, ai molti siti di Lycos Tripod. Questo nuovo accordo con Lycos garantisce a Google un ulteriore bacino di impression per i suoi box testuali. Gli spazi, come in altri casi, saranno visualizzati in base al contenuto di ogni singola pagina, per un totale di circa 500 milioni di pagine viste al mese. Lycos si impegna ad utilizzare buona parte dei proventi di questa operazione per poter fornire nuovi servizi gratuiti agli utenti della sua community.

Ottobre 2003 - Google ha annunciato la recente acquisizione di Kaltix, una giovane start-up nata a giugno di quest'anno ad opera di 3 ricercatori della Stanford University, che sviluppa strumenti per la personalizzazione delle ricerche.
I rapprentanti di Google non hanno voluto dare ulteriori informazioni.

Dicembre 2003 - I link pubblicitari di Spinks, distribuiti sul network di About.com, saranno presto sostituiti da quelli del cicuito AdWords di Google. Il noto motore di ricerca ha infatti acquisito Sprinks che non esisterà più come motore di ricerca a se stante. I clienti potranno chiedere di essere risarciti per il denaro versato nei loro account e non ancora speso.

Febbraio 2004 - Nuove features per Google, non tutte funzionanti al 100%, ma comunque molto interessanti
- Area code: valido solo negli Stai Uniti, inserendo questo codice che contraddistingue una determinata area del paese,
è possibile vederne la mappa fornita da Mapquest
- Universal Product Codes (UMP): i codici internazionali dei prodotti contraddistinguono ogni singolo prodotto da tutti gli altri e immettendo uno di questi codici all'interno del search box di Google possiamo ricercare il prodotto corrispondente, senza dover utilizzare la marca o la tipologia
- Flight Tracking: digitando il nome della compagnia aerea o il suo codice indentificativo e il numero del volo è possibile avere informazioni dai database di Travelocity e fboweb.com. Molte compagnie non rientrano ancora nei risultati.

Marzo 2004 - Novità per il programma AdSense di Google. La più importante per noi è che, finalmente, è possibile richiederne l'adesione anche per i siti italiani. Al momento alcuni siti e portali importanti e trafficati (almeno 2 milioni di pageview al mese), hanno aderito al programma tramite un accordo diretto con Google. Troveremo quindi i box testuali, in numero diverso, in vari colori e nelle più disparate posizioni, nel sito di Repubblica.it, Kelkoo, nei newsgroup di Libero e e nelle pagine di contenuto di Kataweb. Le ultime news per il programma in generale: sono stati aggiunti il tedesco, il portoghese e il giapponese ed è ora indicato nella policy che nella maggior parte dei casi non potranno aderire al programma siti che includono consigli e tecniche per manipolare il posizionamento nei motori di ricerca. Inoltre non è consentito aggiungere testo di contorno ai box che inviti a seguire i link presentati, se non i classici "link sponsorizzati", "pubblicità" o similari.

Google è sempre più grande, il suo database continua a lievitare. Nell'ultimo aggiornamento è stato aggiunto oltre un miliardo di pagine, che portano il conteggio totale dei file contenuti a oltre 6 miliardi, di cui circa 900 milioni sono costituiti da immagini.

Aprile 2004 - Google cambia look e non solo.
Molti lettori avranno già notato che qualcosa in Google è cambiata, infatti è stato operato un make-up molto leggero, sostituendo ad esempio le etichette superiori per la scelta del database specializzato da interrogare, con semplici link testuali. Ai precedenti collegamenti, almeno per Google.com, si è aggiunto quello a Froogle, anche se continua ad apparire la scritta BETA sotto al suo nome e quello "more", che riporta ad una pagina dedicata all'accesso ad alcuni contenuti e servizi meno conosciuti di Google. E' qui che potremo trovare il link alla directory, eliminato da quelli in alto perchè sempre meno utilizzato dagli utenti. In questo modo Google riesce ad allontanare almeno in parte la sua immagine da quella dell'Open Directory Project e dai problemi di aggiornamento che caratterizzano il rapporto fra i due database. Anche la presentazione dei box pubblicitari del programma Adwords è cambiata. Spariscono i colori e la riquadratura, per cui l'apparenza ora è di semplici risultati alternativi a quelli organici presentati sulla sinistra. In cima alla pagina appare sempre più difficile vedere le pubblicità del programma Adwords, probabilmente sono posizioni destinate e sparire, sostituite dai risultati di Froogle e dalle news, a seconda delle keyword digitate. Per vederne un esempio possiamo digitare in Google.com "canon A70", una fotocamera digitale, e vedremo in alto 3 annunci derivati dal database di Froogle.

Maggio 2004 - Google IPO
Dopo tantissimi rumors, che nei mesi scorsi abbiamo evitato di riportare per non confondere le idee, Google ha finalmente comunicato alla SEC (la Commissione di controllo della Borsa negli USA) il suo ingresso nelle borse, precisamente l'intenzione di quotarsi al Nasdaq e alla borsa di New York. Sarà messo in vendita un pacchetto di azioni del valore totale di 2700 milioni di dollari, una cifra notevole che configura l'imminente IPO come una delle più ricche della storia recente degli Stati Uniti. Le azioni di Google saranno disponibili entro 60 giorni e potranno essere acquistate sia dai grandi che dai piccoli investitori. Per arrivare alla quotazione Google ha dovuto rendere pubblici una serie di dati economici molto interessanti: sappiamo ad esempio che è in attivo fin dal 2001, ha registrato un utile di 105.6 milioni di dollari nel 2003 ed è previsto arrivi a 256 nel 2004! I maggiori garanti dell'offerta pubblica di azioni sono Morgan Stanley e Credit Suisse First Boston.

Giugno 2004 - Pubblicità grafica su Google, un passo avanti e due indietro?
Il motore di ricerca che continua a far lievitare gli utili grazie agli inserzionisti del programma AdWords, ha deciso di introdurre anche gli annunci illustrati, ma solamente per i partner del programma AdSense che vorranno aderire a questa possibilità. Qualcuno infatti potrà aver già visto all'interno di alcuni siti, qualche immagine al posto dei soliti link testuali.
La funzione è attualmente disponibile in versione beta per tutti gli inserzionisti, in più lingue e oltre 250 paesi.

Banner: 468 x 49 Leader board: 728 x 79
Inline rectangle: 300 x 239 Skyscraper: 120 x 578

Sebbene l'aspetto sia simile, gli annunci illustrati sono estremamente diversi dai classici banner, in termini di rilevanza per il lettore. Gli annunci illustrati di Google vengono fatti corrispondere al contenuto di una pagina Web tramite la stessa provata tecnologia di definizione del pubblico destinatario alla base degli annunci di testo AdWords. Sarà il sistema a scegliere il caso in cui far comparire i messaggi testuali oppure quelli in forma grafica.
Promossa da Google come una svolta e ampiamente discussa su siti, blog e forum di tutta la Rete, questa mossa lascia perplessi in molti. La pubblicità testuale sembra aver affiancato quella grafica, spesso sostituendosi a questa in molti portali con soddisfazione reciproca di inserzionisti ed editori. Si è parlato a lungo delle difficoltà del classico banner e dei formati che nel tempo hanno cercato successo, Google sembra intenzionato a riportarlo in vita. Sicuramente sono un ulteriore strumento al servizio delle aziende che alle volte non riescono ad esprimere degnamente i plus dei loro servizi e prodotti con poche parole, ma rimane da chiarire il sistema di targettizzazione che porterebbe alla visualizzazione degli annunci illustrati al posto dei link testuali. Gli editori, dal sito del quotidiano fino al blog dell'hobbista, nutrono seri dubbi sulla percentuale di click through che produrranno questi spazi grafici, mentre gli inserzionisti sperano di poter ottenere un po' di awareness a basso costo. Riuscirà Google a soddisfare entrambi?

Luglio 2004 - I gestori di siti Internet possono usare due nuovi servizi offerti da Google per aggiungere funzionalità di ricerca alle pagine Web. WebSearch è un classico box che interroga i database di Google, fornendo sia risultati organici che a pagamento, derivati dal programma AdWords. Gli utilizzatori di WebSearch otterranno una parte dei proventi dei click sui link sponsorizzati. Il secondo servizio è in realtà un semplice re-brand della "ricerca nel sito", chiamato ora Google Free e che permette la creazione di un motore di ricerca interno al proprio sito, che sfrutta le pagine censite da Google.

Settembre 2004 - L'offerta pubblica di acquisto del popolare motore di ricerca statunitense ha finalmente visto la luce. Giovedì 19 agosto gli investitori hanno premiato Google, che ha aperto la giornata a 100,01$ per azione, dopo averne immesse nel mercato 19,6 milioni e già a fine giornata ha registrato un piccolo rialzo. Grazie al giudizio "buy" di alcune agenzie il titolo ha continuato una crescita lenta ma continua e oggi si muove intorno ai 108 dollari. A limitare il rialzo ha partecipato la pessima valutazione nello Standard&Pure's 500, che valuta la struttura di controllo della società, troppo legata ai due fondatori della società e all'amministratore delegato Eric Schmidt. La valutazione ha prodotto un quoziente pari a 0,2...su una scala da 0 a 100. Il più basso fra tutte le società dello S&P 500.

Ottobre 2004 - Google Desktop Search, ancora nella sua versione Beta, è disponibile al grande pubblico. Un programma leggero, stabile, gratuito e liberamente scaricabile, che permette di effettuare ricerche all'interno dei file del nostro PC. E' supportato il pacchetto office, per cui compiremo ricerche anche nelle email ricevute e inviate, insieme alla cronologia del browser e ai messaggi dell'instant messanger di AOL. Velocità e semplicità dell'ormai classico Google applicate alle ricerche in locale, sferrano un duro colpo a Microsoft e Yahoo!, anche loro pronti da mesi a rilasciare strumenti simili. Per chi si ponesse il problema della privacy dei propri documenti, questa è gestita attraverso l'esclusione delle cartelle con dati "sensibili" e/o il collegamento remoto con Google.

Febbraio 2005 - Da Google Labs arrivano anche le mappe...Google Maps è infatti l'ennesima versione BETA sfornata dai laboratori della società californiana. Offre la possibilità di navigare fra le cartine di USA e Canada, almeno ad oggi, e zoomare dalla visione globale dell'America del nord sempre più in dettaglio fino alla singola via. Con il motore di ricerca interno possiamo cercare un particolare indirizzo, oppure una categoria di attività commerciale, ad esempio "new york pizza" e visualizzare la posizione nella città delle pizzerie. Al momento le informazioni sono poche, per fare un esempio Google ci indica solamente una manciata di pizzerie in tutta l'area newyorkese, ma con il tempo ci aspettimo aumentino in profondità e dettaglio, magari coinvolgendo altre nazioni e continenti. Fra le più importanti funzioni citiamo anche la creazione di percorsi: indicando il punto di partenza e di arrivo nella mappa principale avremo sulla destra indicate le strade da seguire, comprensive di chilometraggio e al centro dello schermo tutto l'itinerario consigliato. In effetti le funzioni sono tante ed è molto più semplice fare delle prove di persona, anche per saggiare la facilità con cui sono accessibili.


motori di ricerca

Descrizione dei più importanti Motori di Ricerca
Mappa dei motori e delle directory
Pagine monografiche
Statistiche e classifiche
Caratteristiche per la ricerca
Tabella comparativa
Articoli
Interviste esclusive
Newsletter sui Motori di Ricerca
 
Forum sui motori di ricerca
FORUM

L'area d'incontro
sui motori di ricerca

Segnala questo sito
ad un amico!

News in tempo reale sui motori di ricerca

pagina precedente   inizio pagina

Home |  Principali |  Ricerche |  Suggerimenti |  Inserimento |  Collegamenti |  Notizie

e-mail:

Ad Maiora
"MotoriDiRicerca.IT"
è un progetto Ad Maiora




LinkExchange Network

Copyright 1997-2006 Ad Maiora S.p.A.